Return to site

U18 inarrestabili, ultima giornata decisiva per gli U16

Nella prima partita del girone finale del campionato U18 i ragazzi di coach Viale battono in casa la squadra del Virtus Riva 104 - 44 e mantengono quindi l’imbattibilità e il primato in classifica.

Partita in equilibrio solo fino a metà del secondo quarto, poi i Piani Junior prendono il largo grazie ai tiri da tre di Bonavida (autore alla fine di 33 punti) ed alle buonissime giocate di squadra sia in attacco che in difesa. Nel terzo e quarto tempo tutti i ragazzi scesi in campo continuato a tenere alto il ritmo, giocando con intensità ed impegno e disputando la migliore partita della stagione, come riconosciuto dallo stesso coach.

Tabellini:

Bonavida 33, Franchini 14, Gabrielli 10, Tognotti 14, Cravedi 8, Biciaku 0, Marchesini 13, Bin 3, Segafredo 5, Simula 2, Fedy 2

Penultimo turno della regular season per i Piani Junior U16 Eccellenza che tra le mura amiche del PalaMazzali hanno sconfitto i Giants Marghera 57 - 48.

Un successo che tiene vive le speranze di finire al quinto posto in classifica ultima posizione valida per accedere al girone delle migliori. Il tutto verrà deciso all’ultima partita di campionato che vedrà il Petrarca Padova (in questo momento sesto in virtù della differenza canestri negativa nei confronti dei nostri ragazzi) affrontare in casa il Leoncino Mestre, che si spera giocherà al massimo anche perché perdere significherebbe finire quarto e perdere due punti importanti nel secondo girone, mentre i bolzanini domenica prossima andranno sul campo della capolista Bassano in un match in cui sono nettamente sfavoriti. La sconfitta del Petrarca (si gioca mercoledì 28 in anticipo) sancirebbe il passaggio nelle prime cinque dei ragazzi di coach Massai anche in caso di sconfitta a Bassano.

Non è stata una grande partita quella disputata dai Piani Junior, che dopo un primo quarto chiuso sul 19 - 10 si sono fatti imbrigliare dalla zona 3/2 proposta da Marghera sbagliando moltissimi tiri, alcuni anche facili da dentro l’area come dimostra la percentuale nel tiro da due punti, 19 su 54, decisamente deficitaria, così come quella ai liberi, 10 su 22. La partita ha quindi viaggiato sul filo dell’equilibrio fino a 5 minuti dal termine quando i padroni di casa hanno piazzato un break grazie ad alcune palle rubate (19 alla fine) e assicurato la vittoria per 57 - 48.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly